Come iniziare la meditazione in casa?

By AfterKa

Praticare la meditazione in un ambiente confortevole e con una atmosfera magica è molto più facile. Leggi i nostri consigli e spunti su come arredare il tuo angolo e le tecniche di meditazione.

Leggi

La meditazione in casa piuttosto che con un guru può risultare difficile, soprattutto all’inizio. Seguire alcuni semplici passi ti aiuterà a prendere confidenza e imparare a rilassare corpo e mente per iniziare a prendere consapevolezza di te stesso e dell’ambiente che ti circonda. Le tecniche di meditazione sono davvero tante, noi qui vogliamo mostrarti la base per iniziare, quindi come creare l’ambiente adatto e la tecnica di rilassamento. Alla fine dell’articolo ti indirizziamo alle meditazioni guidate.

Innanzitutto, praticare la meditazione in un ambiente confortevole e con una atmosfera magica è molto più facile, soprattutto agli inizi, rispetto ad una situazione caotica e rumorosa. Con l’esperienza sarà possibile raggiungere il rilassamento ovunque e in qualunque circostanza, nel frattempo, bisognerà preparare lo spazio in cui andremo a praticare i viaggi interiori.

angolo meditazione casa - pietre, incenso, strumenti utili alla meditazione

Pietre, incensi e cristalli sono alcuni strumenti utili da tenere nell’angolo meditazione. Credits: crystal.tribe

Prepara l’ambiente dove farai meditazione

  1. Prima di tutto cercati un angolo in casa dove praticare le tue meditazioni senza essere disturbata. Lascia fuori da questo spazio telefono e distrazioni.
  2. Rendi pulito e ordinato il tuo piccolo angolo-tempio. Curane la pulizia, circondati di pochi oggetti, meglio se sono strumenti in qualche senso magici (cristalli, incensi, immagini ispiranti della natura o dei tuoi maestri spirituali).
  3. Puoi aggiungere un cristallo di rocca o un’azzurrite (pietre fantastiche per la meditazione), meglio se di forma sferica o a piramide, che ovviamente prima avrai purificato e caricato, vedi qui.
  4. Una pianta può anche essere presente nel tuo angolo relax. Orchidea, ficus o bambù contribuiranno a donare quiete.
  5. Scegli un cuscino su cui praticherai o, se sei più comodo, una sedia. L‘importante è che la spina dorsale sia eretta e che ti senti bene seduto in questo modo.
  6. Usa una luce calda e rilassante come quella delle lampade di sale o di un bajour, oppure  accendi delle candele di un colore chiaro, per esempio bianche.
  7. L’incenso, la salvia o il palo santo ti aiuteranno nella purificazione dell’ambiente (leggi qui) e con la loro profumazione apriranno i sensi.
  8. Suonare una campana, normale o tibetana, prima di meditare, porterà un’immediata calma e sacralità al tuo tempio in casa. Aiuterà anche a ripulire l’ambiente, col tempo e con esperienza imparerai a riconoscere i cambi energetici dell’ambiente.
  9. Puoi provare con un leggero sottofondo musicale, se ti è di aiuto nella meditazione. Scegli musica con tonalità a 432 hz oppure dei canti mantra (es. mantra OM). Un esempio di musica considerata utile alla meditazione è la Brainware Radio.
  10. Prima di cominciare la meditazione, assicurati di avere sempre abiti comodi e puliti quando utilizzi il tuo angolo. Le energie circolano e vengono assorbite anche dagli abiti.

Definito il tuo spazio per la meditazione, siediti comodamente con la schiena dritta, chiudi gli occhi, verifica con l’occhio della mente che tutto intorno sia al suo posto, le energie sono positive, gli odori piacevoli, i cuscini comodi, le pietre purificate e la tua mente pronta a lasciarsi andare. Utilizza tutti i sensi! E’ un esercizio estremamente utile per sviluppare anche quei sensi che non sei abituato ad usare.

L’ambiente è pronto, passa ora a rilassare il corpo seguendo la tecnica del rilassamento, dopo potrai dedicarti a fermare la mente con la meditazione.

Tecnica del rilassamento

Focalizzati sul tuo respiro, seguilo mentre inspiri e mentre espiri. Respira in modo naturale, senza sforzi. Se compaiono immagini della giornata o pensieri sgradevoli, osservali come se fossero dei film e sposta l’attenzione sul respiro, aria che entra, aria che esce. Prosegui per qualche minuto. Per la buona riuscita della meditazione sarà necessario che tutto il corpo, invece di essere teso come una corda, sia rilassato coi muscoli a riposo. Ora dedica attenzione alle singole parti del tuo corpo, visualizzale, cerca di sentire il rilassamento. Parti col piede destro, prosegui con la gamba destra, ripeti col piede e gamba sinistra, sali verso l’addome, petto, mani, braccia, spalle. Dedica qualche minuto in più al rilassamento della testa: collo, viso, mascella, fronte e palpebre sono le parti più tese. Stacca la lingua dal palato e accenna un leggero sorriso.

Ora sei pronta per la tua meditazione:
Meditazione coi 4 elementi: aria, acqua, fuoco, terra
Meditazione con la candela per rimanere incinta
Riequilibrare il primo chakra: articolo completo di tecniche yoga, pietre da utilizzare e meditazione mirata, che trovi alla fine.
Riequilibrare il secondo chakra: clicca e scorri vera la fine dell’articolo per la meditazione guidata
Riequilibrare il terzo chakra: come negli articoli precedenti in fondo all’articolo troverai la tecnica meditativa
Riequilibrare il quarto chakra: come sopra
Riequilibrare il quinto chakra: meditazione e cristalli

 

Articoli correlati

Yoni Eggs: i benefici

Yoni eggs, o uova di giada portano benefici al benessere sessuale, alla connessione con le energie interne, al rinforzo del pavimento pelvico, possono aiutare nell’incontinenza e in generale al complessivo benessere degli organi sessuali.