Pietre e cristalli possono essere usati a scopo terapeutico ed ornamentale in infiniti modi, ma prima di iniziare bisogna pulirli, conoscerli e caricarli. Non solo sarà più efficace il loro aiuto nei nostri confronti, ma tramite la meditazione acquisiremo una conoscenza più profonda della pietra stessa e delle sue energie.

Pulire i cristalli
I cristalli possono memorizzare una vasta gamma di vibrazioni, come emozioni e suoni. Per questo motivo, dopo l’arrivo o l’acquisto di un cristallo, bisogna pulirlo. La pulizia, in generale, è necessaria per rimuovere sbilanciamenti energetici nella pietra, quindi va eseguita di tanto in tanto, specialmente dopo aver utilizzato i cristalli o nel caso venissero maneggiati da altre persone.

Pietre e cristalli, come conoscerli, pulirli e caricarli - incenso per pulire i cristalli

Come pulire pietre e cristalli

Con il sale
Mettete ogni vostra pietra vicino a un mucchietto di sale, lasciate per un giorno. Poi buttate via il sale.

Con il fumo
Passate il vostro cristallo nel fumo di incenso, salvia o palo santo.

Con un altro cristallo
Posizionare sopra un letto di ametista o quarzo.

Con il suono
Suonate una campana, normale o tibetana, vicino alle vostre pietre.

Con l’acqua corrente
Passate la pietra sotto l’acqua di un fiume o del rubinetto. Non adatto a tutti i tipi di minerali.

Con acqua e sale, sconsigliato
può rovinare i cristalli!

Conoscere i cristalli

Ogni cristallo è unico ed ognuno di noi risponderà alla sua energia in modo diverso.
Per conoscere meglio l’energia delle tue pietre ti proponiamo 2 esercizi e 1 meditazione.
Per realizzare questi esercizi, per prima cosa, cerca un ambiente tranquillo e rilassante dove poterti sedere con le tue pietre.
Fai tutto ciò che ti può aiutare a creare l’atmosfera a te più gradita, che sia accendere un incenso, qualche candela, della musica o una lampada di sale.
Trovate una posizione comoda e entrate in uno stato di rilassamento.

Pietre e cristalli, come conoscerli, pulirli e caricarli - varietà di pietre

Esercizio 1
Tieni una delle tue pietre in mano qualche minuto, (normalmente la mano più recettiva nei destri è la sinistra, e viceversa).
Osserva tutte le sensazioni che percepisci dalla pietra. E’ calda o fredda? Che tipo di energia trasmette? Energizzante? Rilassante?
Appoggia la pietra per qualche momento, e poi riprendila tra le mani.
Noti dei cambiamenti?
Ripeti l’esperimento più volte.
Ora appoggia il tuo cristallo in ognuno dei 7 chakra principali, e annotati le sensazioni che ti suscita.

Esercizio 2
Un’altra prova da fare con una o più pietre consiste nel cercarla sul tavolo a occhi chiusi.
Inizia sempre andando in stato di rilassamento e tenendo la pietra nella mano sinistra. Così da sentire e conoscere le sue energie.
Poi posizionala sul tavolo a occhi chiusi.
A questo punto ritrai le mani verso di te.
Adesso tenendo le mani a una decina di cm dal tavolo cerca la pietra a occhi chiusi. Passando le mani lentamente sopra il tavolo potresti individuare la pietra sentendo le sue energie.
Una volta che pensi di avere la pietra a pochi cm sotto le tue mani, apri gli occhi e controlla.

In generale, per conoscere la tua pietra e le sue potenzialità portala con te per qualche giorno, o tienila vicino al cuscino quando vai a dormire, annotati se fai dei sogni significanti.

Meditazione di esplorazione cristalli
Mettiti in una posizione comoda, tenendo la pietra che vuoi esplorare, vicino a te.
Chiudi gli occhi e rilassa il corpo.
Concentrati sul tuo respiro per qualche minuto.
Prendi il tuo cristallo tra le mani.
Visualizza la tua coscienza entrare all’interno della pietra.
Osserva come ti senti all’interno della pietra, se senti qualche suono, percepisci qualche fragranza, se noti un cambio di temperatura..
Immagina di aprire gli occhi della tua immaginazione e visualizza l’energia del cristallo intorno a te, potresti vedere delle figure geometriche, paesaggi, pattern..
Per terminare la meditazione riporta piano piano l’attenzione sul tuo corpo e i suoni intorno a te. Poi apri gli occhi.

Caricare i cristalli

Pietre e cristalli possono aiutarci in due modi.
Tramite le loro resonanze energetiche o fungendo da amplificatore dell’energia canalizzata dall’operatore energetico. Può succedere che anche i cristalli e le pietre si “stanchino” e abbiano bisogno di ricaricarsi.

Pietre e cristalli, come conoscerli, pulirli e caricarli - pietre appoggiate nel bosco

Per caricare un cristallo stanco
Sotterralo per qualche giorno fino a una settimana.
Ricaricalo al sole per un oretta (no i quarzi), oppure alla luna piena.
Reikizzalo o fagli una bolla di energia.
Disponilo su un letto di ametista o quarzo.

Per caricare un’intenzione su un cristallo
Infine si può caricare un cristallo per un’intenzione.
Tieni la pietra scelta tra le mani e concentrati per trasmetterle e farle memorizzare la tua intenzione. Puoi aiutarti visualizzando.