La tradizione millenaria dello yoga, tra le altre cose, parla di Mudra, cioè gesti e simboli da praticare con le mani, per donare sollievo al corpo e alla mente, ridurre i sintomi di stanchezza ed aumentare la forza di volontà.
Abbiamo spiegato come preparasi alla pratica, la respirazione ed i tempi da dedicarci nel post introduttivo, mentre in questa lezione e nelle prossime ci dedicheremo a 3 Mudra specifici.

Se ti sei perso la prima parte la puoi trovare qui Mudra, yoga delle mani: respirazione e pratica

1. Come praticare Matangi Mudra?

Scioglie lo stress, favorisce serenità e armonia interiore, è terapeutico per l’area del plesso solare

POSIZIONE Mettete le dita intrecciate, tranne i medi, che rimangono distesi verso l’alto con i polpastrelli a contatto. Il Mudra si esegue all’altezza del plesso solare in modo da attivare il fuoco interiore.

USI Matangi Mudra ha un’azione benefica su occhi, cuore, circolazione, fegato, pancreas, vescica e reni. Questo Mudra, che rappresenta Mantangi, la moglie di Ganesh, racchiude in se le qualità di discernimento e capacità di sconfiggere gli ostacoli nel cammino spirituale, è anche molto propizio per i nuovi inizi.

Mudra matangi shankh durga
Matangi Mudra

2. Come praticare Shankh Mudra?

Utile in caso di problemi e dolori alla gola e voce; indicato per insegnanti, attori, cantanti

POSIZIONE Circondate il pollice sinistro con le quattro dita della mano destra e allo stesso tempo appoggiate il pollice destro a contatto con il dito medio della mano sinistra, che terrete disteso. Le due mani insieme formano la figura di una conchiglia; mantenete questo gesto all’altezza della gola.

La mano destra simboleggia una conchiglia di mare, il pollice sinistro la perla che vi è racchiusa o il Sé superiore, che sa di cui avete bisogno e ciò che è giusto e importante per voi.

PLUS Ricordatevi di inspirare profondamente ed espirando abbinate e sperimentate la recita dell’Om, questo vi aiuterà ad avvicinarvi ad una dimensione più intima in modo da raggiungere uno stato di quiete.

USI Questo rassicurante Mudra ha effetti benefici sul chakra della gola e sulla voce.

Mudra matangi shankh durga
Shankh Mudra

3. Come praticare Durga Mudra?

Dona volontà e coraggio, paca i nervi e la mente

POSIZIONE Chiudete le mani a pugno e posizionate le dita dei pollici tra gli indici e i medi, questo gesto può essere eseguito sia da seduti in posizione di meditazione, ma non solo, perché lo potrete praticare mentre passeggiate o se siete fermi ad aspettare in fila mentre fate shopping o altro.

Durga è una dea molto potente, dotata di molte braccia è raffigurata in groppa a un leone; ogni sua mano brandisce un’arma che con grande forza scaglia contro i demoni malvagi, ansie, paure vincendo su ogni avversità.

USI Questo Mudra infonde una grande volontà e coraggio; facendo in modo che sgorghino energia di ogni sorta, inoltre, nello stesso tempo ha la capacità di centrare, tranquillizzare e rinvigorire i nervi di chi lo pratica.

PLUS Provate a recitare un vostro mantra oppure utilizzate il seguente: “affronto la mia giornata con grande coraggio”.

Mudra matangi shankh durga
Durga Mudra

Articolo in collaborazione con Ethel Alexandra e Claudia Ponzi.