Pietre e minerali vengono usate fin dall’antichità per donare protezione, sicurezza, energia, fortuna, per favorire la meditazione o per leggere il futuro.
Generalemente è la pietra a sceglierci, attira la nostra attenzione e ci attrae per la sua esteticità; oppure possiamo sceglierla noi, informarci su libri/online qual’è la piú adatta per la situazione che vogliamo interrogare, risolvere, capire.

Solitamente per protezione o grounding le pietre più adatte sono quelle nere.

Ma sappiamo veramente distinguerle tra esse?! Non tutte le pietre nere hanno infatti le stesse caratteristiche. Piú lucide, opache, laviche o ferrose, in questo post vi spieghiamo come riconscere le principali pietre nere e le loro proprietà.

Parliamo di tormalina nera, ossidiana, ematite ed onice!

TORMALINA NERA
In generale la tormalina esiste in diversi colori ma in questo caso parliamo in particolare della sua varietà nera.

Utile per PROTEGGERE e GROUNDING
Grounding: aiuta a organizzare i pensieri e porta awareness sul qui ed ora.
Protezione: la tormalina nera è una delle pietre protettive per eccellenza. Protegge da ogni tipo di negatività, infatti essa riflette ogni negatività piuttosto che accumularla.

Tip: non tutte le pietre si possono portare vicino alla tormalina, quindi se volete indossare la tormalina come gioiello o monile, in generale non tenetela a diretto contatto con altre pietre.

Riconoscimento (tra le varietà burattate): meno lucida di ossidiana o onice; più pesante; la sua superficie risulta anche meno lineare, presentando piccole fratture o segni.

Durezza: 7 – 7.5 (della scala di Mohs)
Chakra di riferimento: primo chakra

OSSIDIANA
Una pietra non cristallina (a parte eccezioni), formata da vetro vulcanico (lava vulcanica) che si è solidificato così rapidamente da non aver permesso la formazione di cristalli.

Utile per TRASFORMAZIONE, GROUNDING, VEDERE il futuro!
Trasformazione: l’ossidiana aiuta a portare in superficie disequilibri nascosti, a lasciarli andare e a superarli. In questo caso è una pietra molto potente, quindi se decidete di usarla aspettatevi che esalti quegli aspetti di voi che avevato sotterrato e dimenticato (per non affrontarli), per poi però aiutarvi nella trasformazione. Se siete molto fragili o vulnerabili in questo periodo, magari aspettate o usate un altra pietra.
Grouding: aiuta a collegarci con il nostro primo chakra.
Prevedere: tradizionalmente l’ossidiana veniva utilizzata per prevedere cause e cure di un malessere, leggere il futuro o il passato. Per questi casi, veniva scelta un’ossidiana in forma sferica.

Riconoscimento: dalla superficie lucida e liscia, ha un colore uniforme e riflettente, ed è più leggera rispetto alla tormalina o onice.

Durezza: 6
Chakra di riferimento: primo, secondo, settimo

Tip: l’ossidiana si può presentare anche nella varietà FIOCCO DI NEVE o snowflake, con proprietà simili all’ossidiana nera, ma leggermente più delicata. Il chakra di riferimento principale in questo caso è il secondo.

EMATITE
Composta da ferro (circa 70/100), è nota anche come la pietra del sangue.

Utile per GROUDING, efficace ENERGIZZANTE, contrasta l’ANEMIA e stimola la CONCENTRAZIONE.
Grounding: è una delle pietre più efficaci. Se tenuta in mano o indossata, riporterà la nostra attenzione sul presente (qui ed ora) quasi istantaneamente. Infonde forza e coraggio, autostima e controllo. Se attratti da questa pietra probabilmente abbiamo bisogno di grounding e equilibrio nella nostra vita. Aiuta a trasformare energie negative in positive, fin dall’antichita viene usata in scopi terapeutici, per AUMENTARE L’ASSORBIMENTO DEL FERRO, per la PRODUZIONE DI SANGUE e per aiutare le CICATRIZZAZIONI.

Adatta anche agli STUDENTI, in quanto stimola MEMORIA e CONCETRAZIONE.

Tip: si consiglia di indossarla per brevi periodi (solo quando necessario) e di alternarla, ogni tanto, con altre pietre.

Riconoscimento: dal colore nero o grigio, con riflessi metallici, se lavorata lascia della polvere rossa, data la sua composizione ferrosa.

Durezza: 5 – 6
Chakra di riferimento: primo, secondo, terzo

ONICE NERO

Utile per PROTEZIONE, GROUNDING e per infondere AUTOSTIMA a chi la indossa.
Protezione: assorbe e trasforma le enegie negative, protegge da magia nera e dall’esaurimento delle proprie energie personali.

grounding, ci tiene coi piedi per terra portando conforto nei momenti difficli
Autostima: tramite la sua capacità di risolvere e superare eventi passati traumatici, ci aiuta a rinforzare la nostra autostima.

E’ indicata agli studenti o sul lavoro in quanto favorisce la CONCENTRAZIONE e l’impegno nel raggiungimento dei propri obiettivi.

Riconoscimento: ha un colore piú opaco e denso rispetto all’ossidiana; può presentare segni o zone piú bianche o grige.

Durezza: 6 – 7
Chakra di riferimento: primo, terzo, sesto

Le pietre nere Caratteristiche - onice burattata utile per autostima, grounding, protezione
Onice burattata

Credits, Instagram profile: karmafeeling, solarsrising,garimposcristais,mineralekas, quechulaescula, babis_tz_charis, anandabracelets.