Dalla rosa al geranio, ma anche lavanda e calendula, sono tanti i fiori che abbiamo in casa o in terrazza che probabilmente non sappiamo di poter mangiare, ma che possono dare quel tocco di colore in più in tavola e fornire sapore, minerali e vitamine. In natura poi, troviamo altrettanti fiori commestibili utilissimi in cucina, che crescono spontaneamente. Questa raccolta di (non solo) fiori è un’attività definita foraging, raccolta di cibo spontaneo, da sempre praticata, oggi ritornata ad essere particolarmente diffusa.

I principali fiori eduli

Rosa, petali. Abbiamo un post dedicato a tutti gli usi dei petali di rosa in cucina, leggi qui.
Calendula, fiore. Colore giallo-arancio. Sapore simile allo zafferano.
Tarassaco, fiore. Colore giallo. Ideali da mangiare fritti in pastella (leggi la ricetta completa qui). Del tarassaco sono eduli anche le foglie.
Cicoria, fiore. Colore blu. Leggermente amarognoli.
Lavanda, fiore. Colore blu, viola. Sapore intenso.
Dalia, fiore. Colori variabili. Sapore dolce, deciso e ben definito.
Viola e Violetta, fiore. Colore blu, viola. Hanno un sapore delicato e dolciastro.
Geranio, petali. Colori variabili. Sapore dolce e delicato.
Nasturzio, petali. Colore arancio-rosso. Sapore leggermente piccante.
Begonia, petali. Colori variabili. Sapore acidulo per begonie rosse, più dolce per quelle bianche.
Garofani, petali. Colori variabili. Sapore dolciastro.
Fiori di Salvia, fiore. Colore azzurro. Sapore più delicato rispetto alle foglie.
Fior di zucca (e zucchina), fiore. Colore giallo (e arancio). Sapore dolce. Un classico della cucina italiana.

Ricordate di non utilizzare i fiori interi ma di rimuovere gambi e pistilli e di “cucinare” solo i petali (se non diversamente specificato).

RICETTE CON FIORI ORNAMENTALI E SPONTANEI

1

FIORI EDULI IN PASTELLA

Fiori consigliati: cicoria, tarassaco, fiori di zucca, di zucchini, di calendula, garofani
Questa tempura di fiori è ideale per un aperitivo primaverile o come antipasto originale.

Per la pastella mescolate insieme alla farina e il sale, l’acqua freddissima (o la birra) aggiungendola a poco a poco fino alla giusta consistenza. Friggete poco per volta i vostri fiori in pastella per meno di un minuto circa, fino a che non saranno croccanti; asciugateli dall’eccesso di olio e salateli.

2

GHIACCIO E GHIACCIOLI CON FIORI EDIBILI

Fiori consigliati: rosa, viola, violette, gerani, lavanda, dalia

GHIACCIO
Per dare un tocco in piú ai vostri cubetti di ghiaccio, prendete qualche fiore dal vostro balcone o giardino, lavateli e metteteli insieme all’acqua nello stampo in freezer. Potete anche sminuzzarli ma sicuramente un fiore intero sarà più d’effetto.

GHIACCIOLI
Se volete andare oltre al semplice effetto visivo, e dei fiori volete gustarvi tutto l’aroma e il sapore, potete prima bollire i vostri fiori in acqua e poi versare il tutto negli stampi (anche vecchi vasetti di yogurt andranno bene).
Oltre all’acqua potete aggiungere succo di limone, della frutta fresca tagliata, spremuta o il vostro aperitivo preferito.

Per i ghiaccioli il nostro preferito è quello con i fiori di lavanda, dal sapore delicato ed effetto rilassante.

3

CAFFE’ E THE’ AI FIORI

CAFFE’, fiore consigliato: radice di cicoria
Essiccata e tritata, è un antico e ottimo sostituto al tradizionale caffè. Per questo caffè bio, senza caffeina, prendete la radice di cicoria, bollitela per pochi minuti e filtratela. That’s it.

THE’, TISANE, fiori consigliati: tarassaco, menta, calendula, camomilla, lavanda
Da consumare sia caldi che freddi, senza zucchero o con aggiunta di miele.
Tarassaco, drenante.
Menta, digestiva, energizzante.
Calendula, camomilla, lavanda, rilassanti.

4

LOLLIPOP, quindi LECCALECCA CON I FIORI

Fiori consigliati: rosa, violette, garofani, nasturzio, gerani
Vi serviranno degli stecchini di legno, zucchero, fiori, eventualmente aromi. Sciogliete in un pentolino dello zucchero, aggiungete delle spezie se volete, o dei petali stagliuzzati e versate il composto in uno stampino per i 3/4. Posizionate il vostro fiore, aggiungete il rimanente zucchero fuso e infilate lo stecchino. Lasciate raffreddare e voilà, avete dei lollipop fatti in casa al gusto di fiori.

5

BISCOTTI AL SAPORE DI FIORI

Fiori consigliati: lavanda, dalia, viole, rose, calendula, gerani, fiori di salvia
Per preparare degli originali biscotti con i fiori, procedete come abitualmente, quindi utilizzate farina, burro, zucchero (meglio di canna) o miele oppure i vostri soliti ingredienti. I fiori che prima avrete bagnato e lasciato asciugare, li aggiungerete all’impasto dei biscotti prima di stenderlo nelle formine, oppure direttamente nelle formine stesse, cercando di posizionarli aperti e per esteso.

 

Qualsiasi fiore scegliate di consumare, cercate sempre di partire da un prodotto raccolto direttamente in natura, nel vostro terrazzo o giardino. Se volete acquistare per il consumo i vostri fiorellini, comprateli online, nei supermercati o erboristerie, ma assolutamente da evitare quelli del fioraio in quanto, quasi sicuramente, trattati!


Img credits: afterKa, Calafuria Reno, ToraFloraFood, Brock & Deborah Wilkie, Petal and Pop, Peony Vodka.