Dente di leone, soffione, piscialetto.. sono solo alcuni dei nomi regionali e dialettali, per chiamare il tarassaco, una delle erbe commestibili più facilmente riconoscibili e diffuse.
Della pianta si possono utilizzare le foglie (sia cotte che crude), la radice ed i fiori. Se siete amanti dei fiori di zucca, provate a raccogliere i fiori di tarassaco, rimmarrete sicuramente soddisfatti. Oltre ad essere presenti in natura, quindi facilmente reperebili (e gratuiti), passeggiare per raccoglierli è decisamente un’esperienza che porta benessere psico-fisico.

Quando raccogliete il tarassaco, (o altre piante), in giro per prati, ricordatevi:
– di lasciarne a sufficenza per api ed altri insetti
– di recidere i fiori (o foglie) preferibilmente con delle forbici
– di lasciarne qualche pianta in più, se raccogliete con le radici
– di usare buon senso

Se invece avete un giardino, raccoglieteli prima di tagliare l’erba, quelli in eccesso potete farli seccare per usarli successivamente per tisane o altre ricette.

ricetta fiori di tarassaco fritti - fiori freschi

Fiori di tarassaco in pastella, per 2 persone, ricetta vegan

Difficoltà, Facile
Tempo, Medio
Costo, praticamente Nullo

Per questa ricetta scegliete fiori di tarassaco completamente aperti, e grandi.

Ingredienti
Fiori di tarassaco: 2 bicchieri
Farina: 8 cucchiai
Birra o acqua: 2 bicchieri
Sale: qb

Nota: Le dosi sono indicative, potrete benissimo andare a occhio ed adattare la consistenza della pastella a vostro gusto

Procedimento
1. Iniziate a pulire i fiori di tarassaco rimuovendo i petali verdi più grossi che si trovano dietro il fiore.

ricetta fiori di tarassaco fritti - fiori
I petali verdi più grossi che si trovano dietro il fiore di tarassaco vanno rimossi. A destra i fiori PRIMA della pulizia, a sinistra DOPO la rimozione.

2. Preparate la pastella unendo farina acqua e sale.
3. Scaldate l’olio di semi in un padellino antiaderente (o nella friggitrice).
4. Immergete i vostri fiori nella pastella e poi uno ad uno nell’olio.
5. Friggere finchè dorati.

ricetta fiori di tarassaco fritti

Tips
Dopo aver raccolto i fiori lasciateli una mezzoretta prima di pulirli, darete così il tempo ad eventuali formichine o piccoli insetti di andarsene autonomamente.
Potete usare la stessa ricetta anche con altri fiori edibili, come i fiori di cicoria (dal sapore più amarognolo), i fiori di calendula, o i buonissimi e conosciuti fiori di zucca.


 
Per avvicinarsi o approfondire le proprietà delle erbe officinali e utilizzarle come cura e rimedio naturale, consigliamo i libri della stimata erborista e scrittrice Maria Treben, le cui opere bestseller, sono considerate tra le più autorevoli guide sulla fitoterapia.

Erbe Officinali del Giardino del Signore
Il mio erbario: consigli utili per la salute e il benessere

Voto medio su 13 recensioni: Da non perdere

€ 17.9
La Salute dalla Farmacia del Signore
Consigli ed esperienze con le erbe medicinali

Voto medio su 55 recensioni: Da non perdere

€ 14.9