Carbone attivo, lo conosciamo per la sua efficacia contro problemi digestivi, soprattutto quando sono associati a sintomi come aerofagia. Viene utilizzato in caso di avvelenamento da funghi, alcool, litio. Io l’ho inserito nella dieta quotidiana perchè, ad oggi, il carbone vegatale attivo è il rimedio più potente ed efficace per l’avvelenamento e l’intossicazione chimica dell’organismo. Per chimica intendo metalli pesanti, farmaci, pesticidi. Nonostante cerchiamo di essere attenti alla nostra alimentazione, scegliendo prodotti ecologici, comprando frutta e verdura da selezionati venditori, le nostre tavole ahimè sono piene di conservanti, coloranti, stabilizzanti, additivi alimentari e altre schifezze; troviamo pesticidi nella frutta e verdura, antibiotici e ormoni nella carne, sostanze azotate nel latte.

Tutta questa chimica la ingeriamo quotidianamente, danneggiamo il nostro sistema immunitario (e quello nervoso) e aumentiamo il rischio di malattie serie.
E non è corretto pensare che queste tossicità si neutralizzino ed evacuino da sole dal nostro corpo. Molte sostanze nocive iniziano a circolare nel sangue, si annidano gradualmente sui tessuti per poi avvelenarli e degenerarli.

La buona notizia è che

Il carbone attivo neutralizza ed elimina tutta questa chimica!

La sua struttura lo rende assorbente! Una volta ingerito, attira a se e trattiene sulla sua superficie tossine e batteri per poi farli fuoriuscire dal nostro organismo. Può legarsi fino a raggiungere 100 volte il suo peso. Elimina le tossicità ma non impoverisce il nostro corpo delle sostanze nutrienti già assunte.
Il carbone può quindi essere utilizzato per disintossicare il nostro corpo, assumendolo regolarmente o facendo sporadici periodi di detox (se si assumono farmaci è sempre meglio consultarsi col proprio medico):

carbone attivo detox - pillole, caspule, pastina, dentifricio
Carbone attivo pillole, capsule, dentifricio, pastina

3 detox con carbone attivo

  • quotidiano: assumere regolarmente il carbone sotto forma di capsule, lontano dai pasti. Ogni 3 mesi fare una pausa di un mese.
  • 1 volta al mese: aggiungere ad 1 bicchiere d’acqua + succo di mezzo limone + 1 cucchiaino di olio d’oliva + 2 grammi di carbone (≈polvere di 4 capsule) + un pizzico di sale di himalaya + 2-3 foglie di menta e di basilico + 1 cucchiaio di sciroppo d’acero. Mescolare e bere la limonata nera durante la giornata, lontano dai pasti.
  • 3 volte l’anno: per 15 giorni diluire 2 cucchiai di polvere in mezzo bicchiere di acqua; per i successivi 15 giorni diluire 3 cucchiai al giorno.

Altri utilizzi

Il carbone attivo è un vero e proprio elisir e apporta notevoli benefici anche in altri ambiti:

  • sbianca i denti e pulisce la lingua
  • combatte la pesantezza e la stitichezza
  • aiuta a dimagrire
  • cura la diarrea e le intossicazioni alimentari
  • riduce il colesterolo e trigliceridi presenti nel sangue
  • riduce i postumi di hangover
  • ha proprietà anti-invecchiamento
  • purifica la pelle e cura gli eczemi se applicato in viso come maschera
  • attenua il dolore causato da morsi di zanzare, api, zecche e insetti in generale, se applicato come pastina (polvere di carbone con poca acqua).

Il carbone si trova online, in farmacia, negozi bio e al supermercato. Viene venduto sottoforma di polvere, compresse, capsule o liquido. Sembra che la polvere sia la più efficace, da diluire in acqua o bevanda naturale.


Credits img: Naaz Jafrani, Freeofdisease, Mujer Holistica, Style and spice.