Con la loro carica energetica e naturale bellezza, i colori, nelle diverse sfumature, sono da sempre importanti ed influenti nella nostra vita.

La natura è piena di colori, che possiamo utilizzare come tintura naturale per evitare l’uso di coloranti artificiali! Possiamo ricavarli da radici, fiori, verdure, foglie e frutti. Non è una pratica anomala o nuova, per esempio, nell’est e nord europa, ma anche in alcune zone d’Italia, si usano queste tinture naturali per decorare uova sode nel periodo di Pasqua; le stesse possono anche essere utilizzate per dare colore ai capelli, ne abbiamo parlato qui, oltre che per lavoretti creativi e sempre ecofriendly. Ma possiamo usare queste tinte anche per tingere in modo naturale i tessuti.

In generale, quale alimento per ogni colore?

Per ottenere la tintura di un dato colore, sarà sufficiente determinare l’alimento più idoneo:
Rosso (con sfumature marroni o viola) ⇔ Melograno, ibisco, bamboo, barbabietola.
Marrone ⇔ Radici di tarassaco, the e caffé.
Arancione ⇔ Buccia di cipolla, carote, buccia arance.
Giallo ⇔ Curcuma, zafferano, petali di girasole, fiori di tarassaco.
Rosa ⇔ Ciliegie, petali di rosa rossi e rosa, seme e buccia di avocado.
Verde ⇔ Spinaci, menta, ortica, erba, prezzemolo.
Blu ⇔ Cavolo viola, uva nera.
Grigio-nero ⇔ Radice di iris, gusci di noce, carbone vegetale.

Colorare indumenti e tessuti

Il processo è semplicissimo e con l’aiuto di sale od aceto saremo anche in grado di fissarlo in maniera più efficace.

In generale partiamo da un tessuto bianco, con basi diverse, il colore ottenuto potrebbe variare. Fibre naturali come cotone, canapa, lino, ma anche lana, si prestano meglio alle colorazioni naturali, riusciranno ad assorbire il colore, e a seconda del tempo di infusione raggiungeranno diverse tonalità. Non funziona allo stesso modo con materiali sintetici. A seconda della composizione il colore potrebbe non prendere.

PROCEDIMENTO
– lavate, ma non asciugate il vostro capo o tessuto
– portate a bollore l’acqua e i vostri ingredienti per il colorante, usate doppia acqua rispetto alle parti vegetali
– aggiungete sale o aceto come fissante per il colore
– fate bollire x un’ora o comunque più tempo rispetto alla cottura normale
– filtrate
– aggiungete al liquido filtrato ciò che volete colorare
– fate bollire il capo/tessuto per un’oretta, mescolando di tanto in tanto
– infine sciacquate con acqua fredda, è normale vedere scaricare il colore

colori naturali per tessuti - piantina decorata con stoffa colorata in casa in modo naturale

TIP
– per ottenere un colore più intenso, una volta spento il fuoco potete lasciare il tessuto in ammollo. Più tempo passerà più forte sará il colore.

ATTENZIONE
– il colore potrebbe tingere le pentole.

Possiamo utilizzare fiori e foglie anche per stampare dei veri e propri disegni sui nostri capi, qui un tutorial.

È importante ricordarsi come piccole scelte, come quella di colori e tessuti naturali, possano influire nella nostra vita tramite le energie che rilasciano. Colori, materiali e situazione infatti possono favorire negativamente o positivamente nella nostra quotidianità. Leggi Energie e abbigliamento: situazioni, colori, materiali per approfondire.



Credits
: afterkablog, grandprismaticseed, ambermarb.