In una cucina zero spreco, si riusa tutto, anche le bucce e i torsoli delle mele. La mela è un frutto totalmente edibile, spesso però ci sbarazziamo degli scarti, non sapendo che possiamo utilizzarli per realizzare il nostro aceto di mele.

Se partite da mele biologiche potete tranquillamente usare l’aceto nelle vostre ricette culinarie, per condire i vostri piatti o per preparare una bevanda sana. L’aceto di mele infatti è estremamente ricco di potassio, calcio, magnesio, ferro. Se invece le mele sono state trattate chimicamente, togliete loro la buccia prima di procedere, altrimenti utilizzate l’aceto autoprodotto solo per usi domestici.
Ovviamente, il nostro consiglio è cercare sempre di partire da frutta e verdura biologica.

Ricetta aceto di mele

Bucce, scarti o pezzi di mela, circa 800 gr.
Acqua, 1 litro circa
Miele o zucchero, un cucchiaio per ogni litro d’acqua (opzionale)
Un vaso in vetro
Un piattino o un peso
Un tavogliolo, in tessuto o carta
Un elastico o cordino

1. Prendete i vostri pezzetti o scarti di mela (per esempio se fate una torta, usate bucce e torsoli avanzati) e metteteli nel vaso di vetro, che avrete prima accuratamente pulito.
2. Lasciateli riposare qualche minuto a temperatura ambiente, finchè si scuriscono.
3. Aggiungete acqua fino a coprirli. Se volete, potete aggiungere miele o zucchero.
4. Se possibile, posizionate un piattino o altro peso in modo da avere le mele sotto il livello dell’acqua.
5. Coprite il vaso con del tessuto o un tovagliolo e fermatelo con un elastico o nastro.
6. Lasciate in un luogo buio e riparato per un paio di mesi. Se sentite l’inconfondibile odore di aceto, è il segnale che è pronto, altrimenti lasciatelo riposare ancora qualche settimana. NOTA: i tempi sono indicativi, il processo di fermentazione, essendo naturale, è variabile e dipende dal grado di maturazione delle mele, dalla temperatura, ecc.
7. Filtrate e invasate in bottiglie o vasetti di vetro, precedentemente puliti. I resti del filtraggio (avanzi di mela) possono essere disposti nella compostiera, se ne avete una.

aceto di mele autoproduzione - preparazione in casa dell'aceto

Se il vostro aceto all’interno del vaso forma una patina superficiale sappiate che è del tutto normale. Se volete, travasatela e tenetela da parte, è la madre che potrete usare in futuro per il processo di fermentazione e realizzazione di un nuovo aceto.

Utilizzi aceto di mele

Per le PULIZIE IN CASA
» Per lavare i pavimenti. Mescolatelo all’acqua.
» Per togliere il calcare da rubinetti e guarnizioni. Usatelo per pulire la testa della doccia e dei rubinetti. Se possibile smontateli e metteteli in ammollo per qualche ora, in un bicchiere colmo di aceto di mele.
» In generale per pulire e rendere brillante acciaio e metalli, quindi ideale per pulire il piano cottura.

Per la CURA DELLA PERSONA
» Post shampoo per rendere i capelli lucidi e pettinabili (per sapere tutto sui capelli leggi i rimedi naturali)
» Per la dieta, bevetene 1 cucchiaio prima dei pasti
» Come tonico per il viso, mescolatelo con acqua
» Calma il singhiozzo, bevetelo con acqua
» In caso di scottature, allevia il dolore

Per RISOLVERE DISTURBI
assumere regolarmente es. mattina o durante la giornata
» Aiuta a regolarizzare il ciclo mestruale
» Risolve problemi di sudorazione eccessiva (applicato sulla pelle)
» Combatte vene varicose (bevanda e massaggio)
» Allevia nausee durante la gravidanza (bevanda)
» Annulla raffreddori, mal di gola, mal di testa (inalazioni, bevanda)

Credits, Instagram: odilejp, hearth_and_harvest, simplelifeinthecity, indulgence.project, johnemonster

Se ti è piaciuto il post condividilo, e se conosci altri usi o hai fatto l’aceto di mele in casa lasciaci un commento con la tua esperienza.